Blog

San Leucio: la Real Colonia e il sogno di Ferdinando VI

Uno dei progetti più ambiziosi avviati da Ferdinando IV fu quello della Colonia di San Leucio. Una cittadina che ruotava intorno alla produzione della preziosa seta che costituì il primo esperimento socialista mai attuato in Europa. Prima della Colonia di San Leucio Quando Carlo di Borbone acquistò i terreni necessari per la costruzione del suo

Ferdinando di Borbone e Maria Carolina d’Austria

II° parte Riassunto della puntata precedente: Ferdinando e Carolina sono nella Reggia di Caserta. Il racconto inizia con le parole della regina che ricorda il momento in cui suo marito è diventato re all’età di otto anni. Un dialogo immaginario tra i due regnanti accompagna il lettore in alcuni momenti della loro infanzia. Tra un

Ferdinando di Borbone e Maria Carolina d’Austria

I° parte Ferdinando IV di Borbone e Maria Carolina d’Austria, un uomo ed una donna dai caratteri molto diversi che nel bene e nel male hanno regnato sul trono di Napoli uno accanto all’altro per tantissimi anni. Tanti sono i modi in cui sono stati definiti ed i racconti che li hanno visti protagonisti, poiché

Reggia di Caserta: 5 cose da sapere

La Reggia di Caserta, patrimonio dell’Unesco, fu realizzata per volontà del re Carlo di Borbone. Utilizzata come residenza dai Borbone, da Murat nel periodo della dominazione francese e dai Savoia dopo l’Unità d’Italia. Descrivere con semplici parole la meraviglia delle decorazioni, la fastosità di ogni singolo ambiente è impossibile, poiché la Reggia è uno di quei

Manifatture reali: la porcellana di Capodimonte

Come già detto nel nostro articolo precedente, quando Carlo di Borbone arriva a Napoli attuò una politica volta a risollevare il suo regno dalla miseria in cui versava. Il re intraprese diverse iniziative per promuovere lo sviluppo economico ed artistico. Una delle iniziative più importanti è la fabbrica di porcellana di Capodimonte. Real fabbrica di

Manifatture reali: la rinascita borbonica (parte 1)

Quando Carlo di Borbone arriva a Napoli le casse statali erano vuote, la povertà dilagava e la stessa capitale versava in condizioni pietose. Il re intraprese una politica volta a risollevare il suo regno e promosse lo sviluppo economico ed artistico attraverso le manifatture reali. La politica di Carlo Carlo intuì sin da subito le

Teatro San Carlo, storia e curiosità

Tutto ebbe inizio… Nel 1737, proprio nel giorno in cui si festeggia San Carlo, il 4 novembre, fu inaugurato il più antico tempio d’opera lirica d’Europa: il teatro San Carlo! Un vero e proprio gioiello costruito in soli 8 mesi e diventato modello per la costruzione di tutti gli altri teatri europei. Fu Carlo di

I Borbone ed il Regno di Napoli

La residenza reale più grande al mondo, il primo teatro d’opera lirica d’Europa, la prima tratta ferroviaria italiana,  la prima città con l’illuminazione a Gas…questi sono solo alcuni dei primati del Regno di Napoli nel periodo  tra metà 700 e metà 800. Napoli in quegli anni era una grandissima capitale europea, tappa obbligatoria del Gran

Oltre Pompei ed Ercolano: siti archeologici vesuviani.

Alle falde del Vesuvio esistono diverse realtà archeologiche oltre Pompei ed Ercolano. Molti sono i ritrovamenti che testimoniano una frequentazione di epoca romana, per lo più di ville di diversa destinazione che è possibile visitare, magari in concomitanza con i siti più noti. La zona vesuviana e la valle del Sarno erano frequentate già da

Ercolano o Pompei?

Una delle domande più frequenti che ci fanno è «qual è più bella, Ercolano o Pompei?». Ma chiedere una cosa del genere ad una guida è come chiedere ad una madre quale dei suoi due figli preferisce. In verità non esiste una risposta obiettiva a questa domanda. Ercolano e Pompei sono due facce della stessa