Blog
street art a Napoli

Street art a Napoli: rione Sanità e Materdei

Il Rione Sanità e Materdei sono tra i quartieri di Napoli più vivaci, che hanno fatto dei temi sociali e della solidarietà il loro vessillo. Tante sono le associazioni che operano sul territorio: chi si occupa dei bambini, chi delle famiglie meno agiate o dei senzatetto, chi punta sul futuro dei giovani creando occupazione. In

Jago e Napoli: amore a prima vista

A Febbraio 2020 Jago ha lasciato New York, dove viveva da due anni, e si è trasferito a Napoli, dove ha aperto il suo studio. Il primo incontro tra i partenopei e la sua arte è avvenuto il 21 Dicembre 2019 con l’opera il “Figlio velato”. La scultura è stata donata alla città ed esposta

Jago l’artista diventato virale

Chi è Jago Jago, all’anagrafe Jacopo Cardillo, è uno scultore italiano la cui arte negli ultimi anni sta diventando virale. Le sue opere sono apprezzate non solo dal pubblico esperto dei critici ma anche da persone comuni e da tantissimi giovani. Jago nasce 32 anni fa a Frosinone, da piccolo frequenta musei e luoghi d’arte

Ferdinando II di Borbone, il re “industriale”

I Borbone regnarono sul meridione dal 1734 all’unità d’Italia. I sovrani più longevi ed incisivi sulle sorti del regno furono Carlo, Ferdinando I e Ferdinando II. I due Francesco non ebbero il tempo materiale per avere un forte impatto. Tra tutti Ferdinando II di Borbone fu quello più incisivo dal punto di vista industriale. La

Il giorno dei morti: halloween, ofrendas e cicci muorti

Ogni anno ci si ripropone la stessa domanda “Halloween o non Hallowen? Questo è il dilemma”. La contrapposizione tra gli estremisti delle tradizioni locali e coloro che desiderano essere al passo coi tempi in questi giorni diventa più forte. In realtà tra le tendenze d’oltreoceano e quelle nostrane non c’è un abisso. Seppur con differenze

San Leucio: la Real Colonia e il sogno di Ferdinando IV

Uno dei progetti più ambiziosi avviati da Ferdinando IV fu quello della Colonia di San Leucio. Una cittadina che ruotava intorno alla produzione della preziosa seta che costituì il primo esperimento socialista mai attuato in Europa. Prima della Colonia di San Leucio Quando Carlo di Borbone acquistò i terreni necessari per la costruzione del suo

Ferdinando di Borbone e Maria Carolina d’Austria

II° parte Riassunto della puntata precedente: Ferdinando e Carolina sono nella Reggia di Caserta. Il racconto inizia con le parole della regina che ricorda il momento in cui suo marito è diventato re all’età di otto anni. Un dialogo immaginario tra i due regnanti accompagna il lettore in alcuni momenti della loro infanzia. Tra un

Ferdinando di Borbone e Maria Carolina d’Austria

I° parte Ferdinando IV di Borbone e Maria Carolina d’Austria, un uomo ed una donna dai caratteri molto diversi che nel bene e nel male hanno regnato sul trono di Napoli uno accanto all’altro per tantissimi anni. Tanti sono i modi in cui sono stati definiti ed i racconti che li hanno visti protagonisti, poiché

Reggia di Caserta: 5 cose da sapere

La Reggia di Caserta, patrimonio dell’Unesco, fu realizzata per volontà del re Carlo di Borbone. Utilizzata come residenza dai Borbone, da Murat nel periodo della dominazione francese e dai Savoia dopo l’Unità d’Italia. Descrivere con semplici parole la meraviglia delle decorazioni, la fastosità di ogni singolo ambiente è impossibile, poiché la Reggia è uno di quei

Manifatture reali: la porcellana di Capodimonte

Come già detto nel nostro articolo precedente, quando Carlo di Borbone arriva a Napoli attuò una politica volta a risollevare il suo regno dalla miseria in cui versava. Il re intraprese diverse iniziative per promuovere lo sviluppo economico ed artistico. Una delle iniziative più importanti è la fabbrica di porcellana di Capodimonte. Real fabbrica di